giovedì 1 settembre 2011

BRUSTENGO


Il brustengo o brustengolo, è una ricetta tipica delle nostri parti, Gubbio e dintorni. E' molto semplice da fare con pochi e semplici ingredienti.
Infatti ci sono solo farina, acqua e sale e viene cotto in padella come una frittata, anche lo spessore è quello della frittata.
Io lo uso come aperitivo o antipasto, lo cospargo di formaggio fresco, che col calore si scioglie un po', oppure di prosciutto crudo,o cotto,
ci si può grattare sopra il tartufo, oppure pomodori e mozzarella a pezzettini piccolissimi. Insomma si presta a tante preparazioni, ma è buonissimo anche da solo.
Il brustengo veniva fatto anche dalle nostre nonne, mi ricordo che la mia, faceva soffriggere nella padella dei piccoli  pezzetti di pancetta di maiale e poi versava la pastella che prendeva un sapore fantastico.Oggi, che cerchiamo di rendere meno grasso tutto ciò che mangiamo, lo prepariamo al naturale.


Ingredienti (per 1 brustengo)
padella diametro 30 cm.
120 gr di farina bianca 00
un pizzico di sale qb
200 ml di acqua fredda
3 cucchiai di olio d'oliva (per friggere la pastella)
per la farcitura: formaggio fresco, prosciutto crudo
altri ingrdienti a piacere
(gli ingredienti bastano per 1 brustengo dallo spessore di circa 1/2 cm)

PROCEDIMENTO:

Preparare una pastella con farina,sale acqua.



fare scaldare la padella con l'olio d'oliva











buttare la pastella nella padella   




fare cuocere bene da un lato, stendere bene la pastella
  


rigirare aiutandosi con una spatola , fare cuocere dall'altro lato fino a duratura



appoggiare il brustengo cotto su un piatto
farcirlo a piacere


tagliarlo in 4 /6 fette con la rotella per pizza
.

La fantasia vi detterà come farcirlo l'importante è mangiarlo caldo!

3 commenti:

carla ha detto...

ma che buono!!!!
adesso me la segno subito!!!
un'ottima alternativa alla piadina!!!!
quando non si ha pane in casa...
si' si' ora scrivo!
ciao marisa e grazie!
baci carla

graziella ha detto...

si può preparare prima e poi scaldarlo?

Anonimo ha detto...

Da eugubina allevata a latte e brustengo ti dico che è meglio di no. Va fatto e mangiato :-)

Posta un commento